Fronte Popolare contro l’inserimento di Amazon tra i fornitori postali: basta con le privatizzazioni!

Terribili novità per il servizio postale: Amazon in poco tempo farà strage nel settore pubblico. Oltre a poter portare la posta normale, potrà partecipare alle gare d’appalto per i veri prodotti a valore, ovvero gli atti giudiziari. Poste Italiane, non avendo più l’esclusiva e già in forte crisi, con la concorrenza a ribasso esternalizzerà tutto…

Francia: la partecipazione del Polo di Rinascita Comunista in Francia alla lotta dei “Gilet Gialli”

Pubblichiamo a seguire la traduzione del comunicato ufficiale del Polo di Rinascita Comunista in Francia (PRCF) sulla lotta dei “gilet gialli” innescata dalla nuova tassa sulla benzina, che in queste ore sta investendo il paese. *** Le lezioni popolari dell’azione dei gilets gialli Denigrati dalle direzioni confederali di CFDT, FO, UNSA, e purtroppo anche dalle…

Internazionalismo: disponibile il primo numero del bollettino “Notizie e opinioni internazionali”!

In questi giorni il nostro lavoro internazionale registra un risultato di grande importanza: vede la luce il primo numero del bollettino “Notizie e opinioni internazionali” nato su iniziativa di Fronte Popolare, del Polo di Rinascita Comunista in Francia (PRCF) e del Partito dei Lavoratori Britannico (WPB). Il progetto, che intende allargarsi alla partecipazione di nuovi…

Fronte Popolare: “Tre anni in una canzone” (Video)

LOTTARE, UNIRE, RICOSTRUIRE – Queste le parole d’ordine che ci accompagnano nel difficile cammino di ricostruire un fronte sociale e politico ampio che sappia ridare speranza a quanti credono ad un mondo migliore, privo delle speculazioni e delle violenze del capitalismo. Questi primi tre anni di partecipazione, lotta e impegno sono condensati in una canzone…

Centenario della fine della Prima Guerra Mondiale: in nome dei caduti di quella guerra infame, mai più guerre!

Oggi, 4 Novembre, ricorre il centenario della conclusione della Prima Guerra Mondiale, la più spaventosa mattanza della storia d’Italia e una delle più orrende della storia mondiale. Non c’è nulla di glorioso o di onorevole in questa ricorrenza e non c’è nessuna vittoria da celebrare: oggi ricorre l’anniversario della fine di un macello in nome…