Referendum del 29 marzo: il nostro NO alle riforme costituzionali come merce di scambio contro il popolo

Testo approvato dalla Segreteria Centrale di Fronte Popolare Domenica 29 marzo saremo chiamati alle urne per il referendum confermativo della riforma costituzionale, fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle, che riduce il numero dei parlamentari: da 630 a 400 i deputati, da 315 a 200 i senatori. Il tema delle riforme costituzionali è assai spinoso. In…

Gli USA assassinano il generale iraniano Soleimani: no alla guerra di Trump contro l’Iran!

A Bagdad, intorno alla mezzanotte, il generale iraniano Qassem Soleimani è stato assassinato in un raid statunitense ordinato personalmente da Donald Trump contro un convoglio di auto delle Forze di mobilitazione popolare irachene (Pmu). Con lui sono stati uccisi il leader delle Pmu Abu Mahdi Al-Muhandis, altri quattro esponenti del movimento iracheno e un iraniano.…

Riunito il coordinamento nazionale delle sinistre d’opposizione – Roma, 19 dicembre 2019

Dal successo del 7 dicembre alle campagne unitarie in tutta Italia Il 19 Dicembre si è tenuta a Roma la prima riunione del Coordinamento nazionale unitario delle sinistre di opposizione, che ha affrontato il bilancio politico dell’Assemblea nazionale del 7 Dicembre e una prima discussione sull’iniziativa unitaria che l’assemblea ha promosso. Tutti hanno rilevato il…

FRANCIA- Tutti sulla barricata per un dicembre 2019 superiore al dicembre 1995!

Dichiarazione del Pôle de Renaissance Communiste en France (PRCF) – 6 dicembre 2019 Facendo seguito al movimento pre-insurrezionale dei Gilets Jaunes et alle lotte incessanti dell’estate e dell’autunno 2019 (lavoratori della sanità, pompieri, lavoratori precari), un movimento molto combattivo di lotta per il ritiro del progetto Macron di distruzione dei pensionati si sviluppa in Francia…

Elezioni britanniche del 12 dicembre: noi stiamo con Jeremy Corbyn (ITA+ENG)

Dichiarazione della Commissione Politica Centrale di Fronte Popolare Le elezioni generali britanniche che si terranno il 12 dicembre rappresentano un passaggio di estrema importanza per l’Europa intera, rispetto al quale riteniamo che tutta la sinistra continentale sia chiamata a prendere posizione. Ciò non soltanto per la centralità assunta dalla questione della Brexit, ma anche perché…

Bolivia – La destra golpista tenta di rovesciare con la violenza il governo di Evo Morales!

«Sorelle e fratelli, la nostra democrazia è in pericolo per il colpo di Stato che hanno messo in marcia gruppi violenti che attentano all’ordine costituzionale. Denunciamo di fronte alla comunità internazionale questo attentato allo Stato di Diritto». Con queste parole il Presidente boliviano Evo Morales si è rivolto via Twitter al suo popolo, quel popolo…