Mediglia (Milano): la cellula di FP ricorda Pasqualino Lombardi, bracciante comunista di 18 anni ammazzato dal padrone

Questa mattina a Mediglia, alle porte di Milano,  le compagne e i compagni della cellula di Fronte Popolare del Sud Milano hanno reso omaggio alla memoria di Pasqualino Lombardi, bracciante comunista di 18 anni assassinato per mano padronale il 20 maggio 1949 durante il grande sciopero agrario, nel settantesimo anniversario del suo omicidio. Un momento…

Disponibili su “La Città Futura” gli atti del nostro convegno internazionale “Cambiare il mondo: Bicentenario di Karl Marx”

Sono stati pubblicati su “La Città Futura” gli atti del convegno internazionale Cambiare il mondo, organizzato l’11 novembre scorso da Fronte Popolare e il Fronte Nazionale Democratico delle Filippine in collaborazione con LCF e l’Università popolare A. Gramsci, per chiudere le celebrazioni del bicentenario della nascita di Karl Marx e ribadirne l’attualità e l’utilità per…

27 Aprile 1937-2019: ricordando Antonio Gramsci

Due giorni fa abbiamo celebrato il 25 Aprile, il giorno della Liberazione d’Italia e della Resistenza vittoriosa. Quasi esattamente otto anni prima della Liberazione, il 27 aprile 1937, Antonio Gramsci moriva dopo oltre un decennio di detenzione e sevizie nelle carceri fasciste. La Resistenza e la Liberazione non furono un lampo di una ventina di…

Cologno Monzese (Milano): l’amministrazione comunale fascio-leghista tenta di censurare la verità storica sulle foibe

Leggi il comunicato ufficiale della Rete Antifascista Cologno   Lega e CasaPound all’attacco censorio contro la libertà di espressione, per occultare la verità storica sulle foibe. Accede a Cologno Monzese, alle porte di Milano, dove la Rete Antifascista Cologno, alla quale partecipa anche la cellula di Fronte Popolare della Martesana, ha organizzato una iniziativa dal…

Centenario della fine della Prima Guerra Mondiale: in nome dei caduti di quella guerra infame, mai più guerre!

Oggi, 4 Novembre, ricorre il centenario della conclusione della Prima Guerra Mondiale, la più spaventosa mattanza della storia d’Italia e una delle più orrende della storia mondiale. Non c’è nulla di glorioso o di onorevole in questa ricorrenza e non c’è nessuna vittoria da celebrare: oggi ricorre l’anniversario della fine di un macello in nome…