Vertenza Simply Truccazzano: finalmente buone notizie!

16-08-truccazzanoContinui errori in busta paga, riduzioni di livello, continue proroghe e assunzioni a tempo determinato, cancellazione di istituti retributivi contrattuali. Delegati CUB demansionati e minacciati dal datore di lavoro. Una situazione che ha portato allo sciopero di 6 ore del 12 settembre scorso. Risultato: trattative riaperte con il conseguente ritiro delle contestazioni disciplinari, il riconoscimento dell’esistenza e della correttezza delle differenze retributive e l’impegno sottoscritto di restituirne gli arretrati, il ripristino delle mansioni e dei turni, l’accettazione delle assunzioni a tempo indeterminato.

Sono solo alcuni dei problemi che affliggono i circa 60 lavoratori delle aziende subappaltatrici, Alma Spa e Cet società cooperativa, che operano per conto dei magazzini Simply di Truccazzano. Uno stato di cose denunciato dagli iscritti della Confederazione Unitaria di Base impiegati nella sede della cittadina del sud Milano.

Per aver fatto luce e volantinato sulle nefandezze del sistema che vigeva in quel luogo di lavoro, alcuni iscritti CUB sono stati oggetto di demansionamento, cambi improvvisi di turni, lettere di contestazione disciplinare. Ritorsioni padronali avvenute dopo che il 25 agosto 2016, al persistere delle problematiche sopracitate, i delegati sindacali hanno indetto lo stato d’agitazione.

Nei settori della logistica e della grande distribuzione la mano del padrone nei confronti dei lavoratori  è sempre molto pesante e nel caso della Simply di Truccazzano le proteste risalgono ad almeno un anno fa come testimonia questo articolo inerente a fatti che vedevano coinvolti dipendenti iscritti ai Cobas. Si trattava qui di obbligo di straordinari gratuiti fino a 210 ore mensili totali di lavoro e licenziamenti per chi si opponeva allo sfruttamento.

In un sistema in cui vige il Jobs Act che permette al padrone di licenziare irregolarmente senza neanche dover reintegrare, un mondo del lavoro che sempre più ricorre al voucher, agli straordinari non pagati, alle minacce nei confronti dei lavoratori sindacalizzati, un sistema che uccide chi è contro di lui, Fronte Popolare sostiene le lotte dei compagni e di tutta la classe lavoratrice per garantire la dignità delle persone e del lavoro contro lo sfruttamento di classe!

Qui il volantino Cub della vertenza in oggetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...