Rabbia e dolore per il barbaro assassinio del compagno Randall Echanis, rivoluzionario filippino

Lo scorso 10 agosto a Quezon City nelle Filippine, il compagno Randall Echanis, affettuosamente conosciuto dal suo popolo come Ka Randy, è stato torturato e assassinato dai boia del regime di Duterte.

Ka Randy era un importante dirigente del movimento contadino, impegnato nella lotta per una riforma agraria capace di mettere fine al sistema semi-feudale e latifondiario che schiaccia l’agricoltura filippina. Come riconosciuto esponente del movimento popolare, era stato scelto per far parte della rappresentanza del Fronte Nazionale Democratico delle Filippine (NDFP) nel dialogo per una pace giusta e duratura con il governo di Manila.

Riportiamo il breve messaggio di solidarietà e indignazione pronunciato dal nostro segretario Alessio Arena in occasione della protesta online organizzata dalle organizzazioni democratiche della comunità filippina in Europa.

***

Come segretario centrale dell’organizzazione politica italiana Fronte Popolare e come vicepresidente per l’Europa della Internatonal League of Peoples Struggle (ILPS), mi unisco alla condanna per il barbaro assassinio del compagno Randall Echanis e desidero porgere le mie condoglianze alla sua famiglia, ai suoi compagni, ai suoi amici.

L’assassinio di Ka Randy allunga la scia di sangue tracciata negli ultimi mesi dal massacro di dirigenti e rappresentanti del movimento popolare nelle Filippine. Il sangue di Ka Randy e degli altri caduti ricade sul criminale regime di Duterte e sugli imperialisti di cui esso è servo.

Negli anni scorsi, i colloqui di pace intrapresi dal NDFP con il governo di Manila avevano portato la speranza di profonde trasformazioni nel paese, nell’interesse del popolo filippino. In particolare, il NDFP esigeva una riforma agraria che spezzasse il regime semi-feudale che soffoca le Filippine e desse al popolo la speranza di un avvenire migliore.

Questa speranza è stata uccisa dalla brutalità omicida del regime di Duterte, che ne porta per intero la responsabilità di fronte alla Storia. L’assassinio di Ka Randy è il più recente atto di questa barbarie, contro la quale sale la protesta di tutti i sinceri amici del popolo filippino in ogni angolo del mondo.

I rivoluzionari filippini continuano la lotta contro la barbarie omicida di Duterte e dell’imperialismo. Desidero esprimere loro la nostra vicinanza e solidarietà, nella certezza del loro trionfo!

Viva la memoria di Ka Randy!

Viva la solidarietà internazionalista!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...