Avanti NoTav, col sorriso sul viso e più sicuri di prima

Si è conclusa dopo un ora dal suo inizio, la manifestazione SiTav che oggi ha riempito Piazza Castello a Torino. Era da programma che si concludesse in fretta, e così è stato. Qualunque ipotesi di “ritirata” precoce dettata da i numeri è scorretta, perché piazza Castello oggi era piena.
Non dobbiamo aver timore di raccontare e analizzare sinceramente quella manifestazione, perché noi siamo NoTav e il movimento NoTav, con la sua storia e il suo percorso di lotta non ha nulla da temere o, tanto meno da dimostrare davanti a certi poltronai ed arrvisti.
La guerra dei numeri ci interessa poco. Siamo talmente abituati a vedere sgonfiate le nostre cifre dalle analisi di questura e stampa che, davanti ad un’opposta situazione, preferiamo non dare alcun riconoscimento ad un ambiente mediatico del tutto favorevole a chi ha promosso la manifestazione.
A riempire piazza castello c’erano tutti i partiti e partitini di destra, dai Moderati a Casapound, passando per la Lega Nord che è al governo coi 5 Stelle; il Partito Democratico in pompa magna, con tanto di bandierine dell’Unione Europea e cartelli inneggianti al futuro e al progresso (…di chi? ci chiediamo noi…). CGIL, CISL e UIL insieme a tutte le sigle delle confederazioni padronali, da Confindustria alle confederazioni di Esercenti ed Artigianato. Tutti insieme in una grande ammucchiata, tassativamente senza simboli identificativi, altrimenti che imbarazzo!
Vi immaginate le foto di una piazza in cui le bandiere del PD sventolano al fianco di quelle di Casapound? …o ancora quelle della CGIL affianco ai gonfaloni di Confindustria?  Una spassosissima contraddizione che gli organizzatori hanno cercato di nascondere ad ogni costo, vietando di sventolare le proprie “firme” da parte dei partecipanti.

È importante per noi riconoscere che si è trattato di una manifestazione di classe. La classe padronale. L’unica classe che ha un reale e profondo interesse nel costruire la TAV, visto l’immenso ammontare di denaro pubblico in ballo e gli scarsi controlli sulla trasparenza degli appalti e l’assegnazione dei lavori.
Dunque, una manifestazione padronale, sostenuta dai tirapiedi dei padroni.
L’élite economica torinese, da sola non sarebbe mai riuscita a riempire piazza castello. Questi al massimo riempiono una sala per una cena al Cambio.
Sono i lacchè, i paraculi, i servi e… i servi dei servi che hanno dato manforte al padrone per prendersi la piazza. Tutte le sigle fasciste, che col padrone, si sa, ci vanno a nozze. I sindacati firmatari dell’accordo sulla rappresentanza, che più corrotti di così non si può e… Il PD, cane fedele del padronato, che governa la regione e che ha governato la città per vent’anni senza riuscire a combinare un bel niente in merito all’Alta Velocità. Già, perché per quanto il PD lecchi i piedi ai padroncini piemontesi, sta benedetta TAV non è mai riuscita a farla manco partire, e mai ci riuscirà!

Dal canto nostro, noi siamo sereni. Col cuore in pace e il sorriso sul viso, perché conosciamo la nostra storia. Sappiamo di essere dalla parte giusta di questa storia e, soprattutto, sappiamo che comunque la TAV non si farà mai. Non abbiamo nulla da dover dimostrare, perché negli anni, con sacrificio e passione, abbiamo già dato evidente esempio della nostra forza e del nostro sempre crescente volume. Lo abbiamo manifestato con le pratiche più diverse e… lasciateci dire che sul campo delle piazze, bhè, siamo imbattibili !
La nostra forza è in continua crescita e la manifestazione disperata del padrone ne è la prova più tangibile.
Avanti così, avanti NoTav ! Con l’umiltà che ci contraddistingue e la forza di chi non ha nulla da nascondere.

Siccome non c’è alcun bisogno di dare risposte nevrotiche alla comparsata che i padroni hanno organizzato oggi, la nostra agenda non cambia: ci vediamo come ogni anno, l’8 Dicembre in piazza per ribadire con la solita energia che… Torino e il Piemonte sono NoTav !

Fronte Popolare Torino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...