Una vaga autonomia: le linee guida del Governo e del Ministero dell’Istruzione per il rientro a scuola di studentesse e studenti

Nel tardo pomeriggio di ieri sono state presentate durante una conferenza stampa, tenuta dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dalla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, le linee guida del Governo per il rientro a scuola a settembre. Partendo dalle questioni più pratiche, il Governo ha annunciato tutti gli stanziamenti di fondi per la Scuola, necessari…

Coronavirus nelle carceri: il decreto “Cura Italia” segna un piccolo passo nella giusta direzione

Nelle scorse settimane, in molti istituti carcerari si sono registrate sommosse causate dal diffondersi della paura del contagio da coronavirus nelle condizioni di sovraffollamento in cui essi versano. L’eccessivo ricorso a pene detentive per reati lievi e a scarso grado di pericolosità sociale che ha caratterizzato gli ultimi decenni, nella situazione di emergenza prodotta dalla…

Referendum sul taglio dei parlamentari: il nostro NO alle riforme costituzionali come merce di scambio contro il popolo

Testo approvato dalla Segreteria Centrale di Fronte Popolare Domenica 20 e lunedì 21 settembre saremo chiamati alle urne per il referendum confermativo della riforma costituzionale, fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle, che riduce il numero dei parlamentari: da 630 a 400 i deputati, da 315 a 200 i senatori. Il tema delle riforme costituzionali è…

Liberi di delinquere ancora? Per l’ILVA una sola risposta: nazionalizzazione e controllo popolare!

Senza lo scudo penale i nuovi padroni dell’Ilva minacciano la chiusura dello stabilimento di Taranto per il 6 settembre. Insomma, cambiano gli individui, ma gli agenti del capitale vogliono sempre la stessa cosa: assicurarsi in tutti i modi l’estrazione del profitto. Se la legge gli dà ragione, allora si appellano alla legge. Quando la legge…

Autoritarismo eurocratico contro plebiscitarismo fascista: è la notte della Repubblica

Dichiarazione della Segreteria Centrale di Fronte Popolare Il fallimento del tentativo di Giuseppe Conte di formare il governo, determinato dal veto opposto dal Presidente della Repubblica Mattarella alla nomina di Paolo Savona al Ministero dell’Economia e delle Finanze, rappresenta una pagina nera per la democrazia italiana. Nonostante il vero e proprio atto di fede europeista…