Libertà per i prigionieri politici della lotta antirazzista negli Stati Uniti!

ENGLISH VERSION Assistiamo con sgomento e preoccupazione, in queste settimane, al susseguirsi di iniziative repressive contro gli attivisti antirazzisti che negli Stati Uniti hanno animato le mobilitazioni degli ultimi mesi del movimento Black Lives Matter. Il regime classista statunitense e l’amministrazione ultrareazionaria di Donald Trump stanno profondendo ogni sforzo per soffocare con la violenza e…

Dieci domande per interpretare la crisi in Bielorussia: intervista a Bruno Drweski

Pubblichiamo questa utile intervista realizzata dai compagni francesi del Polo di Rinascita Comunista in Francia a Bruno Drweski, accademico e saggista con all’attivo numerosi saggi riguardanti la Polonia e la Bielorussia. Intendiamo così contribuire alla comprensione di quanto avviene nella repubblica ex-sovietica guidata negli ultimi 26 anni da Aleksandr Lukashenko, ribadendo con forza, al contempo,…

Bannon e i suoi servi italiani: miseria trita e ritrita dell’estrema destra di Salvini e Meloni

Che la destra fascista, post-fascista, neo-fascista o cripto-fascista, in un secolo di storia, non abbia mai mancato un’occasione per dar prova della sua frettolosa disponibilità a sottomettersi al padrone straniero di turno, sacrificando agli interessi di quest’ultimo ogni barlume di dignità nazionale, è cosa ben nota a tutti. Quanto più spazio e potere hanno avuto…

Workers World Party (USA)- Contro la violenza della polizia e il capitalismo, ribellarsi è giustificato

Ripubblichiamo tradotto l’intervento di Monica Moorehead del Workers’ World Party statunitense. Degli interventi dei compagni del WWP, da sempre protagonisti delle lotte antirazziste negli USA, ricordiamo la loro partecipazione al Bicentenario della nascita di Marx a Milano, e su Trump attraverso un’intervista. Di seguito il testo. Il Workers World saluta tutti i coraggiosi manifestanti di…

Elezioni presidenziali e coronavirus negli USA: il punto di vista comunista della Freedom Road Socialist Organization

Le primarie democratiche negli Stati Uniti stanno attirando, in questi giorni, forti attenzioni da parte dell’opinione progressista a livello internazionale. Il principale fattore di novità è certamente il forte sostegno che sta ricevendo la candidatura del senatore Bernie Sanders, che si definisce un “socialista democratico” e, rispetto al 2016, può oggi contare su un movimento…

Milano e Torino: Fronte Popolare in prima linea contro l’imperialismo e la guerra (Foto)

La spirale di violenza innescata in Medio Oriente dall’assassinio del generale iraniano Soleimani per ordine di Trump, il divampare della guerra civile in Libia e la decisione statunitense di spostare in Italia decine di testate nucleari hanno segnato profondamente questo inizio 2020. L’area mediorientale e mediterranea, al centro della quale si trova il nostro paese,…

Fermiamo l’aggressione imperialista in Medio Oriente! Manifestazione unitaria a Milano

Link all’evento Facebook Come spesso accaduto nei decenni precedenti è nello scenario Mediorientale che l’imperialismo Usa scatena conflitti per misurare la propria forza e cercare di mantenere un ruolo egemonico. I recenti avvenimenti quali l’assassinio mirato del generale iraniano Solemaini, rivendicato personalmente dallo stesso presidente Trump, aumentano la possibilità reale di una Guerra la cui…

Stati Uniti: l’opposizione al terrorismo guerrafondaio di Trump al centro della scena politica

L’assassinio del generale iraniano Qassem Soleimani su ordine di Trump, che ieri ha fatto risvegliare il mondo sull’orlo di un’esplosione di violenza dalle proporzioni difficilmente prevedibili, ha acceso negli Stati Uniti un’opposizione dalle proporzioni inedite. È noto come negli ultimi anni la sinistra statunitense sia andata consolidando le proprie posizioni e accrescendo la sua influenza…

Salvini, servo sciocco e pericoloso di Trump, plaude con parole deliranti all’assassinio di Soleimani

“Donne e uomini liberi, alla faccia dei silenzi dei pavidi dell’Italia e dell’Unione Europea, devono ringraziare Trump e la democrazia americana per aver eliminato uno degli uomini più pericolosi e spietati al mondo, un terrorista islamico, un nemico dell’Occidente, di Israele, dei diritti e delle libertà”. Con queste parole deliranti, il ducetto della Lega Matteo…